10 soluzioni per risparmiare in casa

03-02-2017

Ecco le teconologie che all'inizio sembrano costose ma che poi risultano convenienti:

1. Pannelli solari. Con la tecnologia che evolve ogni anno, i pannelli solari producono sempre più energia allo stesso costo. Dal momento della loro installazione, è possibile risparmiare fino al 70% in elettricità o gasolio.

2. Scaldabagno solare. Si tratta di piastre solari collegate a serbatoi di acqua. Le piastre riscaldano l’acqua che circola nel serbatoio e viene distribuita in casa (termosifone). Si può utilizzare per riscaldare l’acqua delle piscine, per il riscaldamento o per il consumo di acqua calda nelle docce e nelle cucine. Il costo dipende dall’uso.

3. Turbina eolica. Non sempre si hanno molte ore di sole. Le turbine eoliche possono dunque essere un’alternativa ai dispositivi che necessitano della luce solare. Sfruttano il vento. Funzionano con venti deboli, ma quando la velocità del vento raddoppia triplicano l’energia prodotta.

4. Raccoglitore di acqua piovana. Si tratta di un sistema economico per raccogliere l’acqua piovana da utilizzare per innaffiare piante e giardini e riempire cisterne. Vengono installati sui tetti dei tubi che dirigono l’acqua nei contenitori. Da lì arriva nelle parti della casa.

5. Contatori di energia. E’ diventato obbligatorio installare contatori di calore. Ne esistono di diversi tipi. Con i contatori di calore si paga in relazione al consumo. In questo modo si dovrebbero evitare spese e sprechi inutili.

6. Doppi vetri. Per le finestre ci sono due sistemi: la doppia finestra e le finestre con doppi vetri. La prima mantiene il calore in inverno e riduce la bolletta del riscaldamento, mentre d’estate non spreca l’aria condizionata. Ma la soluzione migliore è la finestra con doppi vetri, che ha il vantaggio di creare un isolamento termico e acustico. Si tratta di soluzioni che consentono di risparmiare fino al 20% di energia.

7. Isolamento. Ci sono molti modi per migliorare l’isolamento di una casa, ma il più semplice è isolare porte e finestre per evitare la fuoriuscita di aria calda. Se la casa ha solo una parete, è possibile costruire un’altra parete interna con una sottile lastra di cartongesso, inserendo lana di roccia o polistirene espanso tra il muro e la parete. Per evitare la condensazione dell’acqua, è bene inserire anche fogli di alluminio, che creano una barriera contro il vapore.

8. Contatori della luce. I contatori elettrici forniscono molte informazioni sul consumo di energia elettrica che viene fatto in casa. Analizzare che tipo di consumo viene fatto permette di gestire meglio l’utilizzo di energia e risparmiare sulla bolletta.

9. Elettrodomestici a basso consumo. Ogni apparecchio viene venduto con un’etichetta che informa sul consumo di energia. Un tipo A +++ può risparmiare fino al 50% in più di uno F.

10. Prese domotiche. Si tratta di dispositivi che permettono l’accensione e lo spegnimento degli apparecchi elettrici a distanza e la loro programmazione. Addio dunque ai dispositivi in stand by. Con le prese intelligenti si può risparmiare fino al 10% di energia elettrica.

Veneto case srl - C/F e P.iva 04497920282 | Capitale sociale € 15.000,00 i.v. - REA n. 394571 | Reg. Imprese di Padova n. 04497920282

Leggi informativa Privacy & Cookie

Powered by: web agency Padova Dynamica